fbpx

Caricamento Pagina: Come scrivere un monologo interiore che non annoi a morte i lettori? - Il blog della Insight Adv Ltd - Insight adv - creative solutions

6 minuti di lettura (1178 parole)

Come scrivere un monologo interiore che non annoi a morte i lettori?

introspezione

È probabile che tu ne abbia già scritto uno ma probabilmente non sai come scrivere un monologo interiore in modo mirato. Molti autori abusano di queste riflessioni interne (chiamate anche "introspezioni"), pensando che forniscano un adeguato sviluppo del personaggio quando in realtà, stanno semplicemente dicendo al lettore tutto ciò che il lettore vorrebbe sia mostrato.

Se vuoi avere una caratterizzazione sostanziale mentre dai al lettore una sbirciatina all'interno delle motivazioni, degli obiettivi e delle emozioni del personaggio, è importante imparare a scrivere monologhi interiori.

Cos'è un monologo interiore?

In poche parole, un monologo interiore è un'istantanea di una narrazione approfondita sui pensieri e sui sentimenti del personaggio in cui sta pensando alla sua vita, contemplando le circostanze, gli avvenimenti, le situazioni e si svolge tutto nella sua mente.

A differenza di un monologo in un film o in un programma televisivo, un monologo interiore è esattamente come descritto: interno. Si svolge nella mente del personaggio, e solo a volte è accompagnato dai pensieri del narratore, a seconda dello stile narrativo della storia.

Come scrivere un monologo interiore che non sia noioso

Uno scrittore non vorrebbe mai che i lettori mettano giù il suo libro, ma soprattutto non vuole che accada quando leggono le introspezioni di un personaggio. Imparare a scrivere un monologo interiore che sia buono e propositivo richiede molti passaggi e sono le parti che il tuo editore ti consiglierà di riscrivere più spesso.

Questi sono suggerimenti importanti da ricordare e utilizzare ogni volta che si scrive un monologo.

1. Comprendi il tuo personaggio

Prima di immergerti nella scrittura di un monologo interiore, è fondamentale avere una profonda comprensione del tuo personaggio. Considera il suo background, le esperienze, i tratti della personalità e le motivazioni.

Il monologo interiore dovrebbe riflettere la voce, i pensieri e l'insieme emotivo unici del personaggio. Pensa alla sua scelte di lingua, sintassi e vocabolario. Immergendoti nella sua psiche, sarai meglio equipaggiato per creare un monologo interiore autentico e credibile.

Ma non è tutto. Il monologo interiore serve a mostrare al tuo lettore come pensa e opera il tuo personaggio.

Giustifica le sue decisioni sbagliate attraverso molteplici livelli di pensiero?

Come fa a distinguere una buona idea da una cattiva?

Qual è il suo processo di pensiero generale e cosa considera quando è immerso nei suoi pensieri?

Questi dettagli derivano tutti dallo sviluppo iniziale del personaggio in primo luogo. Ogni personaggio che ottiene un punto di vista avrà un "suono" diverso rispetto ai suoi monologhi interiori ed è proprio questo che lo sviluppa.

2. Crea una voce distintiva

Ogni personaggio ha una voce distintiva e il monologo interiore offre un'eccellente opportunità per metterla in mostra. Presta attenzione al modi di parlare, alle stranezze e alle idiosincrasie del personaggio. È formale o informale? È incline a divagare o è conciso nei suoi pensieri?

Usa questi elementi per modellare il monologo interiore del personaggio e renderlo identificabile e coerente. Una voce forte coinvolgerà i lettori e darà vita al personaggio. Ma ricorda che un tono piagnucoloso ed eccessivamente triste sarà difficile per un lettore da sopportare per lunghi periodi di tempo.

Devi avere un livello di equilibrio. Più usi un monologo interiore, più dovrai includere scene fruibili e dal ritmo più veloce per tenere il passo. Un ottimo esempio di questo è Il Cardellino di Donna TarttSebbene sia un libro lungo, è una storia guidata dai personaggi che include molti esempi di questo equilibrio ed è un ottimo studio se vuoi imparare a scrivere bene un monologo interiore.

3. Abbraccia il realismo

I monologhi interiori mirano a catturare l'autenticità dei processi di pensiero umano. Abbraccia il flusso e il riflusso dei pensieri, le interruzioni e le tangenti che si verificano naturalmente nelle nostre menti. Non è una narrazione perfettamente strutturata, ma una rappresentazione del pensiero crudo e non filtrato.

Consenti al monologo di vagare, saltare tra le idee e incorporare frammenti di dialoghi o ricordi, se è coerente con la tua caratterizzazione. Monologhi interiori realistici rispecchiano il caos naturale della mente umana.

Ecco alcune cose a cui pensare per questo realismo:

  • Scegli se il tuo personaggio è logico o emotivo nei suoi pensieri (usa la logica o le emozioni per strutturare i suoi pensieri?)
  • Individua le emozioni che lo fanno girare su stesso e catturale meglio che puoi
  • Pensa a quei pensieri che tende ad evitare persino di pensare, poiché ciò a cui non pensa può venire fuori più tardi quando attraversa il suo arco caratteriale

4. Usa immagini vivide e dettagli sensoriali

Coinvolgi i sensi del lettore incorporando immagini vivide e dettagli sensoriali nel monologo interiore. Utilizza un linguaggio descrittivo per dipingere un'immagine vivida dell'ambiente e delle esperienze del personaggio.

Mostra, piuttosto che raccontare, le emozioni e le reazioni del personaggio attraverso stimoli sensoriali. Facendo appello ai sensi del lettore, lo immergi nel mondo del personaggio e crei un monologo interiore più evocativo e coinvolgente. Questa è la chiave per imparare a scrivere un monologo interiore che non sembri eccessivamente noioso.

Quando il tuo lettore poggia su solide basi, ha più tolleranza per le riflessioni interne.

5. Mostra lo sviluppo del personaggio

I monologhi interiori possono essere uno strumento eccellente per mostrare lo sviluppo e la crescita del personaggio. Man mano che la storia procede, i pensieri e le riflessioni del personaggio dovrebbero evolversi. Usa il monologo interiore per rivelare i suoi cambi di prospettive, i suoi dubbi e le scoperte personali. Consenti al personaggio di affrontare conflitti interni, prendere decisioni e sperimentare epifanie.

Ciò aggiunge profondità e complessità alla narrazione, rendendo il viaggio del personaggio più avvincente. Inoltre, è un ottimo modo per esplorare nuovi pensieri e sentimenti che il tuo personaggio ha evitato in precedenza, mostrando ulteriormente la sua crescita.

Ogni volta che hai momenti di grande impatto, come se stessi scrivendo di un atto eroico e creando i suoi grandi momenti, dovrai accompagnarli con monologhi interiori. Molto spesso, le migliori introspezioni si svolgono quando il personaggio sta per agire e apportare un grande cambiamento nella sua vita.

Quel monologo interiore serve soprattutto perché faccia quelle scelte importanti.

6. Bilancia il monologo interiore con l'azione e il dialogo

Sebbene il monologo interiore sia uno strumento molto potente, dovrebbe essere sempre bilanciato con l'azione e il dialogo per mantenere un ritmo dinamico, come già detto sopra. Troppa introspezione può rallentare la narrazione e interrompere il flusso. Integra il monologo interiore con eventi, interazioni e dialoghi esterni per creare una narrazione a tutto tondo.

Trovando il giusto equilibrio, fornisci ai lettori un'esperienza multidimensionale che combina prospettive interne ed esterne.

Un'ottima regola per sapere come scrivere un monologo interiore è dare un'occhiata alla lunghezza dei paragrafi. Se hai pagine di grandi paragrafi con pochissimi dialoghi, probabilmente stai esagerando con l'introspezione. Allo stesso tempo, se hai molta azione o dialoghi e vuoi rallentare il ritmo, lascia che il tuo personaggio si fermi aggiungendo un monologo interiore. Questo è un modo efficace per rallentare.

Nel complesso, ogni romanzo avrà introspezioni. Imparare a scrivere un monologo interiore è la chiave per ogni scrittore per comporre libri forti e ben ritmati che non scoraggino i lettori annoiandoli.

×
Resta Informato

Iscrivendoti al blog, quando ci saranno nuovi aggiornamenti sul sito, ti invieremo una e-mail, così non li perderai.

Perchè le fotografie scattate al tramonto rubano l...
Come scattare foto migliori dei tuoi figli
 

Commenti

Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento
Già registrato? Login qui
Giovedì, 30 Maggio 2024

Immagine Captcha

Accettando accederai a un servizio fornito da una terza parte esterna a https://www.insightadv.it/

Resta in contatto con noi!

Vuoi restare aggiornato su tutte le ultime novità della nostra agenzia, sui nuovi servizi e su tutte le rubriche del nostro blog?

Iscriviti alla nostra newsletter!

Clienti soddisfatti

Dicono di noi

Ho conosciuto la Insight Agency nel lontano 2006 e da allora ne abbiamo fatta di strada grazie alla loro professionalità, creatività, ingegnosità e soprattutto disponibilità. La cosa che più mi ha...
2013-09-16
Leggi ancora
Tommaso Marrone
CEO / CSF Centro Servizi e Formazione srl
Ho lavorato con Insight Agency per più di dieci anni nel mio precedente ruolo (Resp. Trade Marketing di un noto brand rosso della telefonia mobile) e ne ho sempre apprezzato l'onestà, la velocità e...
2015-07-16
Leggi ancora
Giampaolo Moscardi
Titolare / Kar di Giampaolo Moscardi
Abbiamo iniziato la nostra collaborazione con la InsightAgency, affidandogli un rafforzamento della nostra Corporate Identity. Ci hanno consigliato la creazione di un nuovo Marchio e Logo e ci hann...
2013-10-02
Leggi ancora
Massimiliano Leone
CEO & Founder / Esigitaly srl

About

La Insight Adv Ltd è un'agenzia pubblicitaria a servizio completo. Offriamo ai nostri clienti servizi di Grafica e Web Design, Marketing e Comunicazione strategica.

Realizziamo siti web, e-commerce e piattaforme fad, spot e video promozionali e applicazioni per smartphone e tablet. Offriamo inoltre servizi di digital & direct marketing, social media e content management. 

Pillole...

Seguici su