fbpx

Caricamento Pagina: Gli errori più comuni nella fotografia paesaggistica - Il blog della Insight Adv Ltd - Insight adv - creative solutions

12 minuti di lettura (2473 parole)

Gli errori più comuni nella fotografia paesaggistica

landscape cover

Se hai appena iniziato con la fotografia paesaggistica, o se hai una certa esperienza ma stai cercando di migliorare le tue capacità, ci sono alcuni errori comuni che dovresti conoscere per riuscire a evitarli.

In questo articolo, ti parlerò di alcuni errori frequenti, soprattutto nelle foto dei principianti e ti spiegherò anche come correggerli errori, in modo che la prossima volta che sei fuori a scattare, tu sappia esattamente cosa fare (e cosa evitare).

Sei pronto? Immergiamoci subito, iniziando dall'errore più comune nella fotografia di paesaggio:

1. Fotografare in condizioni di scarsa illuminazione

lighting 9 1

La luce è uno degli elementi più importanti nella fotografia, e questo è particolarmente vero per la fotografia paesaggistica e naturalistica. La stessa scena avrà un aspetto molto diverso a seconda dell'illuminazione.

Se guardi i portfolio di fotografi paesaggisti professionisti o se sfogli le riviste di fotografia e viaggi, noterai che queste foto presentano una splendida illuminazione. Scattare foto in condizioni di scarsa illuminazione limiterà i risultati che sarai in grado di creare.

In generale, l'alba e il tramonto forniscono alcune delle migliori condizioni di illuminazione per le foto di paesaggi. Il periodo poco dopo l'alba e prima del tramonto, come abbiamo più volte visto, è noto come l'ora d'oro a causa dell'incredibile bagliore dorato che è comune in questo momento.

Anche il periodo prima dell'alba e dopo il tramonto, noto come ora blu, è uno dei momenti migliori per fotografare. Il colore nel cielo sarà spesso al suo meglio durante l'ora blu.

In generale, è da evitare il rigido sole di mezzogiorno, perché non è l'ideale per la fotografia paesaggistica. Per ottenere le foto migliori sarà necessario uscire al momento giusto, il che può richiedere un po' di pianificazione e definizione delle priorità. Quando ti metti nella giusta posizione al momento giusto, sarai in grado di scattare foto straordinarie.

2. Fotografare in condizioni meteorologiche errate

Come l'illuminazione, il tempo è un fattore importante che influenzerà sempre la tua fotografia all'aperto, positivamente o negativamente. Diverse condizioni meteorologiche possono essere ideali, a seconda di ciò che stai cercando di fotografare.

weather

Ad esempio, potresti non considerare una giornata nuvolosa con pioggia leggera come "bel tempo", ma questo può essere il momento perfetto per fotografare una cascata nella foresta. La luce del sole può causare ombre e bagliori indesiderati su una cascata, quindi la giornata uggiosa potrebbe effettivamente essere perfetta se stai cercando di fotografare la cosa giusta.

C'è qualcosa da fotografare in qualsiasi condizione atmosferica, quindi la chiave è scegliere i tuoi soggetti in base al tempo attuale o pianificare le tue uscite in modo che il tempo sia l'ideale per quello che vuoi fotografare.

3. Muoversi troppo velocemente

Molte persone si interessano alla fotografia di paesaggio per amore dei viaggi. Quando sei in viaggio e vedi posti nuovi, potresti essere abituato a scattare una rapida istantanea e passare rapidamente al prossimo luogo di interesse. Questa può essere un'abitudine difficile da spezzare, ma se vuoi ottenere le migliori foto di paesaggi, dovrai rallentare e prenderti il ​​tuo tempo.

Muoversi troppo velocemente può danneggiare la composizione delle tue foto. Quando rallenti, sarai in grado di camminare intorno alla scena e trovare gli angoli e le prospettive più interessanti che portano a una migliore composizione. Rallentare può anche aiutarti a ottenere la composizione corretta, piuttosto che tornare a casa e scoprire che il tuo scatto è inutilizzabile.

Se tendi a muoverti rapidamente, potresti dover sforzarti consapevolmente di rallentare. Non pianificare le tue uscite riempendole di posti da vedere e concediti un sacco di tempo in modo da non essere affrettato.

4. Non usare un treppiede

Nella fotografia paesaggistica, di solito vuoi che le tue immagini siano nitide in tutto il piano focale, dal primo piano allo sfondo. Per ottenere una maggiore profondità di campo, devi utilizzare un'apertura ridotta, che a sua volta significherà ridurre la velocità dell'otturatore e questo esporrà le tue foto al rischio di essere molto sfocate.

tripod 1 1

A molti fotografi paesaggisti è capitato di  tornare a casa dopo lo scatto, per poi scoprire che le loro foto erano sfocate.

Come risolvere questo problema? È semplice, basta usare un treppiedeQuesto è particolarmente importante se stai scattando in condizioni di scarsa illuminazione, ma in tutta onestà, ti consiglio di portare il tuo treppiede con te ovunque.

L'uso di un treppiede può aiutare in diversi modi:

  • Ti costringe a rallentare. Tornando al punto precedente, usare un treppiede è una delle cose migliori che puoi fare se tendi a muoverti troppo velocemente. Fotografare da un treppiede ti costringe a rallentare.
  • Foto più nitide. Il principale vantaggio dell'utilizzo di un treppiede è la maggiore stabilità, la riduzione dei movimenti e la creazione di foto più nitide. Nella fotografia paesaggistica, come abbiamo detto, generalmente vorrai che tutto sia nitido e a fuoco, quindi un treppiede è essenziale.
  • Può aiutare con la composizione. Quando utilizzi un treppiede, sarai costretto a regolare il treppiede per ottenere la composizione che desideri. Non sarai in grado di scattare rapidamente una foto senza pensare alla composizione. Questo ti costringe a diventare più particolare e selettivo riguardo alla tua composizione, il che è positivo.

Ora, ci sono treppiedi e ci sono treppiedi. Per la fotografia di paesaggio, potresti dover investire in un'opzione più pesante; mentre i treppiedi piccoli e leggeri potrebbero anche andar bene per un po ', ma se stai scattando nel vento, rischi che il treppiede si muova (inoltre, il tuo treppiede potrebbe anche essere spazzato via). Un buon treppiede durerà anche a lungo ed è più stabile, quindi acquista il miglior treppiede che ti puoi permettere e mantieni la fotocamera il più ferma possibile durante le riprese.

Un'altra buona attrezzatura da acquistare è un pulsante di scatto remotoNon hai bisogno di uno di quelli costosi con un intervallometro incorporato; va bene anche solo un semplice scatto remoto. Una volta che sei pronto per scattare la foto, allontanati dalla fotocamera e premi il pulsante dell'otturatore. In questo modo, non ci saranno vibrazioni quando premi il pulsante di scatto della fotocamera e la tua immagine sarà bella e nitida. Se non desideri acquistare un pulsante di scatto remoto, puoi sempre utilizzare l'autoscatto.

5. Orizzonte storto

seascape str 2

Un orizzonte storto può rovinare una foto altrimenti buona. Fortunatamente, questo è facile da risolvere. Puoi utilizzare le linee della griglia sullo schermo LCD della fotocamera o le livelle a bolla della testa del treppiede per assicurarti che le tue foto siano a livello. Puoi anche correggere gli orizzonti storti molto facilmente in Lightroom o Photoshop, potresti però perdere alcuni dettagli lungo il processo,  per questo motivo ti consiglio vivamente di occuparti dell'orizzonte nella fotocamera, non in post-elaborazione. 

6. Dimenticare di scattare immagini verticali

La maggior parte delle foto di paesaggi sono scattate in orizzontale (ecco perché si chiama orientamento orizzontale, dopo tutto).  E in generale, questa può una buona idea, perché scattare in orizzontale enfatizza l'ampiezza della scena e può conferire un senso di vastità allo scatto.

vertical landscape 1

Ma ciò non significa che tutte le tue foto debbano essere orizzontali. Anche i paesaggi verticali possono essere estremamente interessanti e in alcuni casi anche un orientamento verticale può funzionare bene, a volte anche meglio di un orientamento orizzontale.  Inoltre c'è sicuramente un uso anche per le immagini verticali. Le riviste, infatti, sono stampate verticalmente.

Clienti o committenti potrebbero essere alla ricerca di immagini verticali da utilizzare nelle proprie pubblicazioni stampate o su un sito web. Inoltre se la forma del soggetto è più verticale che orizzontale, dovresti provarla nel formato verticale, in quanto potrebbe conferire alla composizione una presenza dinamica. In ogni modo se non sei sicuro scatta sia in verticale che in orizzontale, avere una buona varietà consentirà alle tue foto di essere più utili, aprirà più opportunità e ti darà la migliore possibilità di vendere o concedere in licenza le tue foto.

7. Tralasciare l'apertura

L'apertura è un'impostazione della fotocamera, ma è anche uno strumento di composizione. E molti fotografi di paesaggio lo dimenticano.

Vedi, l'apertura aiuta a determinare la tua profondità di campo (cioè, la quantità di scena che appare nitida). E considerando attentamente la profondità di campo, puoi creare diversi effetti compositivi.

aperture 2

Nel momento in cui inizi a impostare una composizione, dovresti pensare alla tua profondità di campo. Chiediti: voglio che sia tutto a fuoco, dal primo piano allo sfondo? Generalmente, nella fotografia paesaggistica, sarà così, ma se preferisci mantenere alcune aree morbide, dovresti deciderlo in anticipo.

Se desideri la nitidezza dal primo piano allo sfondo, assicurati che l'apertura sia f/8, f/11 o superiore. Se scatti a f/2.8 o f/4 e metti a fuoco il primo piano, lo sfondo sarà sfocato e il centro della scena sarà sfumato. E una volta scattata una foto con profondità di campo ridotta, non può più ripararla in Photoshop.

8. Scattare solo con un obiettivo grandangolare

Un altro approccio comune alla fotografia di paesaggio consiste nell'utilizzare un obiettivo grandangolare. Se stai fotografando un vasto paesaggio epico, l'obiettivo grandangolare è l'ideale per ottenere il più possibile nello scatto. Tuttavia, è un errore presumere che tutti i tuoi paesaggi debbano essere catturati con un obiettivo grandangolare. C'è un tempo e un luogo per usare anche altri obiettivi, perfino i teleobiettivi. Assicurati di cambiarli spesso e di scegliere l'obiettivo giusto per ogni foto, non limitarti a un obiettivo grandangolare senza pensarci troppo.

9. Mancanza di un soggetto o di un punto focale

Quando inizi per la prima volta con la fotografia di paesaggio, l'approccio tipico è trovare una bella scena, inquadrare tutto e scattare la foto. Questo approccio si basa sulla bellezza naturale per creare una fotografia di qualità, ma non sempre funziona in questo modo.

Indipendentemente da quanto bella possa essere la scena, ogni immagine efficace deve avere un soggetto o un punto focale. Quando componi le tue foto, pensa a cosa vuoi che gli spettatori notino o da cui siano attratti. Qual è il principale punto di interesse nella foto?

Subject 2

10. Presenza di spazio negativo non necessario

Lo spazio negativo  è l'area "vuota" che circonda il tuo soggetto e l'inclusione - e l'esclusione - dello spazio negativo può davvero creare o distruggere la tua immagine.

Un uso attento dello spazio negativo può conferire alle tue foto un senso di calma e tranquillità. Ma un cattivo uso dello spazio negativo, come è comune nella fotografia di paesaggio, creerà foto statiche e noiose.

Nella maggior parte delle scene paesaggistiche, il cielo è lo spazio negativo, specialmente in una giornata limpida e soleggiata. E vedrai spesso fotografi di paesaggi principianti includere molto cielo nella loro composizione, anche se in realtà non aggiunge nulla di interessante allo scatto.

Quindi, prima di includere ampie distese di cielo nelle tue composizioni, osserva attentamente l'orizzonte. Ci sono elementi di interesse, come le nuvole? O c'è un semplice blu vuoto?

Se la risposta è "blu vuoto", fai in modo che il cielo sia una piccola parte della tua immagine (ovviamente, se ci sono delle nuvole di bell'aspetto, allora dagli più spazio nella tua scena).

Questo vale anche per altri tipi di spazio negativo. Stai fotografando una scena oceanica? Assicurati di non includere troppa acqua, a meno che non aggiunga atmosfera alla foto. Stai fotografando una valle? Assicurati di non includere molta erba vuota. Fatto?

negative space 2

11. Bordi occupati

Quando componi i tuoi scatti, dopo aver stabilito il punto focale, assicurati di controllare anche i bordi. Gli elementi che distraggono ai bordi delle tue foto possono ridurre l'efficacia complessiva. Certo potresti essere in grado di ritagliare alcune cose o ritoccare la foto in post-elaborazione, ma controllare i bordi prima dello scatto è l'approccio migliore. Ci sono rami, foglie, rocce o altri oggetti proprio sul bordo che distraggono dal punto focale? Se è così, aggiusta la tua composizione.

12. Ripresa utilizzando la modalità "landscape" della fotocamera

Sì, potresti avere un'impostazione Panorama (landscape) nelle modalità scena della tua fotocamera. Ma cerca di usarlo il più raramente possibile.

Perché? Bene, non è eccezionale nel produrre un'esposizione uniforme, inoltre non è in grado di determinare l'apertura corretta per una determinata scena (solo tu puoi farlo!).

Quindi, invece di utilizzare la modalità landscape, prova a passare alla modalità Priorità apertura o anche alla modalità manualeEntrambe queste opzioni ti permetteranno di selezionare l'apertura e l'ISO e ti permetteranno anche di modificare la velocità dell'otturatore per ottenere i migliori risultati.

All'inizio, questo potrebbe richiedere un po' di tempo per abituarsi. Non sarai in grado di fare affidamento su una modalità familiare punta e scatta. Ma col passare del tempo, acquisirai sempre più familiarità con le impostazioni della tua fotocamera e otterrai risultati migliori di quelli che con la modalità panorama automatica della tua fotocamera potresti mai ottenere.

13. In piedi accanto ad altri fotografi

Se vedi un gruppo di fotografi in piedi in cima a una collina, ecco il mio consiglio:

Scatta da qualche altra parte.

Non intendo insinuare che gli altri fotografi stiano scattando foto sbagliate. Piuttosto, vorrei sottolineare l'importanza dell'originalità. Vuoi tornare a casa con uno scatto uguale a quello di tutti gli altri? O vuoi uno scatto che sia unicamente tuo ?

Naturalmente, in determinate situazioni, la migliore composizione o punto di osservazione si trova in un punto particolare e tutti i fotografi si riuniranno in quella zona. Va bene; fai uno scatto da lì per iniziare. Ma poi cerca anche altri posti per ottenere uno scatto eccezionale. 

Suggerimento: è una buona idea esplorare una scena prima di scattare. Vai a fare una passeggiata nella zona il giorno prima, guarda dove tramonterà il sole e decidi la tua posizione. Non seguire semplicemente la folla.

14. Affidarsi troppo alla post-elaborazione

Lightroom e Photoshop sono risorse inestimabili per i fotografi digitali, ma non devi fare troppo affidamento su di loro. Cerca di ottenere i migliori scatti possibili nella fotocamera, in questo modo il lavoro richiesto in post-elaborazione sarà minimo. Se fai troppo affidamento sulla post-elaborazione, passerai troppo tempo in Lightroom e Photoshop per correggerle.

Inoltre, tutto il montaggio del mondo non può battere un uso migliore della tua fotocamera. Usa la post-elaborazione come un modo per dare gli ultimi ritocchi alle tue foto, ma non fare affidamento su di essa per far diventare le tue foto da scadenti a buone.

15. Dimenticare di cercare i dettagli

intimate scene 1

La maggior parte dei paesaggi mostra la grande scena, e questo sicuramente per una buona ragione. Ma c'è anche spazio per mettere in mostra scene intime o dettagli raffinati. Alcune delle foto più interessanti mostrano scene in primo piano di acqua che scorre veloce, motivi che appaiono naturalmente nelle piante e altri piccoli dettagli che possono essere trascurati nella scena principale.

Questi tipi di dettagli sono ovunque in natura. È importante fare lo sforzo di trovarli e di non trascurarli per dare priorità alla scena principale.

Se sei in grado di eliminare e superare questi errori comuni, scoprirai che i tuoi paesaggi miglioreranno rapidamente. Prendi in considerazione questi elementi ogni volta che fotografi se vuoi ottenere i migliori risultati possibili.

×
Resta Informato

Iscrivendoti al blog, quando ci saranno nuovi aggiornamenti sul sito, ti invieremo una e-mail, così non li perderai.

I segreti della struttura della storia: la seconda...
La spaziatura nei font o tracking, cos'è e come si...
 

Commenti

Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento
Già registrato? Login qui
Venerdì, 19 Aprile 2024

Immagine Captcha

Accettando accederai a un servizio fornito da una terza parte esterna a https://www.insightadv.it/

Resta in contatto con noi!

Vuoi restare aggiornato su tutte le ultime novità della nostra agenzia, sui nuovi servizi e su tutte le rubriche del nostro blog?

Iscriviti alla nostra newsletter!

Clienti soddisfatti

Dicono di noi

Conosco Umberto da qualche anno e posso confermare che è un professionista nel suo settore! Nel tempo si è instaurata anche una buona amicizia che son sicuro durerà nel tempo: è proprio il suo mod...
2013-09-24
Leggi ancora
Pietro Sciannamblo
CEO & Founder / Esigaretta Italia
Ho avuto la fortuna di incrociare sul mio cammino professionale la Insight Agency conoscendo così Umberto, un eccellente professionista. Oggi il mio rapporto professionale e di amicizia, instaurat...
2013-09-27
Leggi ancora
Raffaele Cozzolino
Resp. Tecnico / Leucopetra spa
Ho avuto l'opportunità di conoscere la Insight Agency, quando ha iniziato a lavorare con un nostro cliente, ho così potuto apprezzare non solo il loro approccio professionale e creativo, ma sopratt...
2013-09-16
Leggi ancora
Mario Gentile
CEO & Founder / Punto Ike

About

La Insight Adv Ltd è un'agenzia pubblicitaria a servizio completo. Offriamo ai nostri clienti servizi di Grafica e Web Design, Marketing e Comunicazione strategica.

Realizziamo siti web, e-commerce e piattaforme fad, spot e video promozionali e applicazioni per smartphone e tablet. Offriamo inoltre servizi di digital & direct marketing, social media e content management. 

Pillole...

Seguici su